top of page

Acerca de

Disturbo Evitante

Come riconoscere un evitante?

Mancanza di volontà di essere coinvolti con le persone a meno che non siano sicuri di essere graditi. Riserva nelle relazioni strette perché temono la derisione o l'umiliazione. Preoccupazione di essere criticati o rifiutati nelle situazioni sociali. Inibizione in nuove situazioni sociali, perché si sentono inadeguati.

Come ragiona un evitante?

La persona con un disturbo di personalità evitante parte dalla convinzione che l'altro ha sempre ragione, il giudizio esterno è sempre il migliore e che ogni comportamento, anche respingente, è comunque giustificabile, in quanto lui stesso si percepisce come persona indegna di ricevere rispetto e amore.

Come si comporta un evitante in amore?

Tra i tratti distintivi delle persone che vivono un attaccamento evitante in amore e nelle relazioni di coppia, per esempio, ci sono: l'evitamento sistematico degli impegni; l'incapacità di provare vicinanza e/o di cercarla; l'impossibilità di legarsi in modo più profondo e significativo con qualcuno.

Come si cura il disturbo evitante di personalità?

Il trattamento di elezione del disturbo evitante di personalità è la psicoterapia individuale o di gruppo con l'obiettivo comune di far sì che l'evitante arrivi a “sfidare”, per poi superare, le convinzioni negative e di disistima che ha di se stesso.

bottom of page